Apertura del Processo Diocesano

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /var/www/vhosts/monstoppi.it/httpdocs/sites/all/modules/views/views.module on line 906.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /var/www/vhosts/monstoppi.it/httpdocs/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /var/www/vhosts/monstoppi.it/httpdocs/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /var/www/vhosts/monstoppi.it/httpdocs/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /var/www/vhosts/monstoppi.it/httpdocs/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
2 kwiecień, 2014
Saluto del Vicepostulatore Provinciale Padre Massimiliano Noviello in occasione dell'insediamento del Tribunale.
 
Un saluto speciale intendo rivolgere ai Membri del Tribunale. È arrivato il giorno da tempo auspicato in cui Vostra Eccellenza Reverendissima ha costituito il Tribunale per raccogliere le prove sulla vita, l’eroicità delle virtù e la fama di santità e di segni del Servo di Dio Francesco Saverio Toppi, Vescovo cappuccino.                                                                                                                                               
Mons. Toppi verrà in un certo senso giudicato: è l’autorità della Chiesa che lo vuole anche con le sue leggi.                
 
S. Paolo però ci avverte: “Non sapete che i santi giudicheranno il mondo?” (1 Cor. 6,2).
 
Al Tribunale non spetta esprimere un giudizio di merito: esso ha funzione istruttoria; le prove verranno valutate in seguito dalle istanze competenti della Santa Sede. Certamente dall’Istruttoria dipenderà il prosieguo della Causa.
 
Non mi trattengo sulla biografia di Mons. Toppi, un nostro confratello che per la Chiesa e l’Ordine ha speso tutta la propria vita, mi limito tuttavia a sottolineare che la fama di santità di Mons. Toppi si è estesa ampiamente e frequenti sono le segnalazioni di grazie e di favori attribuiti alla sua intercessione. Ritengo che vi siano motivi fondati per iniziare il presente processo di Canonizzazione nel quale si raccoglieranno le prove che permetteranno, così lo speriamo, di presentare questo Vescovo Cappuccino Fra Francesco Saverio Toppi, come esempio e modello di santità riconosciuto dalla Chiesa, ciò sarà inoltre di stimolo per tanti fedeli cristiani, la cui esistenza si svolge nelle mille circostanze della loro vita ordinaria e contribuirà a valorizzare la figura Vescovi, come modello di Santità, nella Chiesa di Dio.
 
Oggi due Aprile, inizia una nuova Primavera per la Chiesa santa in Pompei.
 
A garanzia del buon esito dei lavori che ci apprestiamo ad iniziare vogliamo invocare l'assistenza dello Spirito Santo, fonte principale della santità nella Chiesa. Che Maria, Regina Sanctorum omnium ci protegga.
 
 
Intervento del Ministro Provinciale dei Frati Minori Cappuccini Padre Leonardo Franzese in occasione dell'insediamento del Tribunale.
 
Nella lunga schiera di sorelle e fratelli santi e beati, dell’Ordine Cappuccino auspichiamo di poter annoverare, per l’edificazione della Chiesa intera, il nostro caro confratello servo di Dio, Francesco Saverio Toppi, che nella sua vita terrena, attraverso gesti e parole, ha saputo diffondere intono a se il buon odore di Cristo, da lui stesso cercato e amato come il suo unico Sommo Bene.
 
Alla scuola del poverello di Assisi, e sulle orme della tipica spiritualità “affettiva” dei primi Cappuccini, P. Francesco ha trovato, nella famiglia dei frati cappuccini, il luogo dove esprimere al meglio il suo mondo interiore fatto di slanci appassionati e cocenti espressioni di amore verso la santa umanità di Gesù, che il Serafico Padre contemplava in modo eminente nella “umiltà dell’incarnazione e la carità della passione”, che è si trasformata in un vissuto fatto di attenzione e accoglienza verso ogni fratello e sorella che la Divina Provvidenza gli dava di incontrare.
 
Con ragione possiamo attribuire, a P. Francesco, quanto S. Pio da Pietrelcina scrive a proposito della sua missione sulla terra affidatagli dal Signore “Egli si sceglie delle anime e tra queste, contro ogni mio demerito, ha scelto anche la mia per essere aiutato nel grande negozio dell’umana salvezza”, la convinzione cioè di sentirsi chiamato ad essere strumento con Cristo nella Chiesa per la salvezza del mondo intero.